EVENTI




Caricamento del calendario
in corso...


CATEGORIE

FORMULA UNO GP2 FIA GT1 WTCC GT OPEN WORLD SERIES F.RENAULT AUTO GP RALLY ITALIA FERRARI CHALLENGE TROFEO GRANTURISMO MC C.I. SUPERSTARS CAMPIONATO ITALIANO GT News Gallery Calendario Classifica Regolamento C.I. TURISMO ENDURANCE C.I. PROTOTIPI C.I. VELOCITà MONTAGNA CLIO CUP ITALIA EUROCUP FR 2.0 FORMULA RENAULT 2.0 ITA C.I. FORMULA 3 C.I. FORMULA ABARTH FORMULA JUNIOR MONZA KARTING ALTRE CATEGORIE ARCHIVIO

INFORACE

Regolamenti CSAI Organi Competenti Brevetti e Licenze Consigli Utili

MEDIABOX

Links motorsport Comunicati Ferrari

SERVICES

Annunci Feed Rss News sul tuo sito

> HOME > NEWS CAMPIONATO ITALIANO GT


Archivio storico: 2003 | 2004 | 2005 | 2006 | 2007 | 2008 | 2009 | 2010 | 2011 | 2012

SEZIONI INTERNE: NEWS | GALLERY | CALENDARIO | CLASSIFICA

» MONZA - CRUZ MARTINS (GT2), BONTEMPELLI E LIVIO (GT3) CAMPIONI ITALIANI 2009

Francisco Cruz Martins (GT2), Lorenzo Bontempelli e Stefano Livio (GT3) sono i campioni italiani della specialità, mentre il trofeo nazionale Csai GT Cup è andato a Mario Ferraris e Aldo Baronio.

Con l’assegnazione a Monza dei due titoli italiani e del trofeo nazionale Csai anche la settima edizione del Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo è andata in archivio. Ad iscrivere i propri nomi nell’albo d’oro della serie GT sono stati il portoghese Francisco Cruz Martins (Porsche 997-Autorlando), vincitore del titolo italiano classe GT2, Lorenzo Bontempelli e Stefano Livio (Ferrari F 430-Kessel Racing), aggiudicatisi il titolo italiano GT3 e Mario Ferraris e Aldo Baronio (Ferrari F 430-AeffeM), trionfatori nel trofeo nazionale GT Cup.

I responsi sono giunti al termine di due gare molto combattute dove l’agonismo e lo spettacolo l’hanno fatta da padrone. In gara-1 Cirò-Cerrai (Ferrari F 430-Advanced Engineering) hanno preceduto i compagni di squadra Garofano-Aguas e Capello-Albuquerque (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia), questi ultimi vincitori della classe GT3, mentre in gara-2  Bontempelli-Livio sono saliti sul gradino più alto del podio precedendo Cirò-Cerrai, primi della GT2, e Capello-Albuquerque.

Gara-1: Al via Cirò sfruttava al meglio la sua pole e si portava al comando davanti a Livio, primo della GT3, e Cioci, che nella bagarre delle prime battute si toccava con Cruz Martins. Il portoghese, scattato dalla seconda fila scivolava  in 14^ posizione, mentre Sbirrazzuoli (Porsche 997-Antonelli Motorsport) prendeva il comando nella GT Cup davanti a Villa (Porsche 997-GDL Racing) e Lancelotti (Porsche 997-Rangoni Motorsport). La gara non registrava emozioni fino all’ottavo giro, quando Cioci rompeva gli indugi scavalcando Livio, sempre più leader della GT3 davanti a De Lorenzi (Porsche 997-GDL Racing) e Capello. Ed erano proprio questi due piloti  a movimentare le fasi centrali. All’inizio della 10^ tornata, infatti, Capello passava De Lorenzi, ma il ravennate riusciva poco dopo a riprendere la posizione, per poi riperderla definitivamente al termine del giro quando rientrava ai box per un problema alla frizione. Nella GT Cup Sbirrazzuoli manteneva la leadership di classe confermandosi davanti a Lancelotti e Amaduzzi (Ferrari F 430-Scuderia La.Na.).

L’apertura della corsia box per i cambi pilota accendeva la gara. Palma, subentrato a Mugelli, doveva abbandonare la terza posizione per il dechappamento di un pneumatico, mentre Aguas  passava il suo compagno di squadra Perazzini, succeduto a Cioci. Al rientro in pista di tutte le vetture Cerrai, succeduto a Cirò, si confermava in testa davanti ad Aguas, nella GT3 Albuquerque, succeduto a Capello, manteneva la testa della classe davanti a Bontempelli e Bartocci (Lamborghini Gallardo-Mik Corse), mentre nella GT Cup Bocellari (Ferrari F 430-Kessel Racing) si portava al comando precedendo Lancelotti e Brambati.

Con Cerrai al comando ed un vantaggio di oltre dieci secondi su Aguas, era la lotta per il terzo gradino del podio tra “Linos” (Ferrari F 430) e Perazzini a caratterizzare gli ultimi giri. Il veronese alla 23^ tornata riusciva a scavalcare il pilota della Vittoria Competizioni, ma al giro successivo “Linos” si riprendeva la terza piazza dopo un leggero contatto alla prima variante. Perazzini scivolava, così, in quinta posizione davanti ad uno scatenato Maassen, risalito dalle retrovie dopo aver preso la vettura da Cruz Martins. Ed erano proprio loro all’ultimo giro ad offrire gli ultimi scampoli di spettacolo con un sorpasso di Maaasen alla Parabolica dopo un leggero contatto in staccata al suo avversario che lo portava sulla sabbia dove riusciva ad uscire con difficoltà, consegnando di fatto il titolo GT2 nelle mani di Cruz Martins.

Sotto alla bandiera a scacchi Cerrai andava a cogliere la seconda vittoria della stagione davanti ad  Aguas e “Linos”, ma nel post gara il pilota monzese veniva penalizzato di 25 secondi per il contatto con Perazzini, lasciando ad Albuquerque la soddisfazione della terza posizione ma, sopratutto la vittoria di classe davanti a Bontempelli, che in coppia con Stefano Livio conquistava con una gara di anticipo il titolo italiano GT3, e Bartocci (Lamborghini Gallardo-Mik Corse). Nella GT Cup la vittoria andava a Goldstein davanti a Lancelotti, Sbirazzuoli e Ferraris che rimandavano a gara-2 il duello finale per la conquista del trofeo nazionale Csai. Nella GT4 si imponevano Meroni-Simoncini (Nissan 350 Z-Lanza Motorsport).

Gara-2: Con i titoli GT2 e GT3 già assegnati, tutti gli occhi erano puntati sulla GT Cup. Al via il poleman Bontempelli prendeva subito il comando della gara davanti ad Aguas e Maassen,  che sin dalle prime battute iniziavano un acceso duello. Il tedesco aveva la meglio alla prima curva di Lesmo, ma al secondo passaggio il pilota portoghese riprendeva la seconda piazza, ricedendola poco dopo. Nella lotta si inseriva anche Palma, che approfittava della bagarre tra i due piloti, portandosi alle spalle del leader Bontempelli. Nel duro contatto alla Parabolica Aguas aveva la peggio ed era costretto al ritiro, mentre Maaasen riusciva a continuare la gara.

Bontempelli, intanto, allungava su Palma, mentre in terza posizione Maassen precedeva “Linos”, Cerrai  Albuquerque, secondo della GT3, Formilli Fendi e Earle. Nella GT Cup Ferraris conduceva su Lancelotti e Bocellari.

Al sesto giro, dopo diversi tentativi, Cerrai aveva la meglio su “Linos” portandosi in quarta posizione. Anche Albuquerque scavalcava il pilota lombardo che doveva successivamente rientrare ai box per sostituire una gomma spiattellata.

Al rientro in pista di tute le vetture dopo i cambi pilota Mugelli, subentrato a Palma, si portava al comando davanti a Livio, ancora primo della GT3, e Cirò, mentre Cruz Martins era costretto ai box per la sostituzione della gomma anteriore sinistra. Nella GT Cup Cerruti, succeduto a Ferraris, continuava la galoppata vincente precedendo Sbirrazzuoli e Villa.

Ma i colpi di scena non erano terminati. Al 19° passaggio Mugelli dechappava ancora  una gomma ed era costretto lentamente ai box per la sua sostituzione, consegnando la leadership della gara a  Livio.Il portacolori del Kessel Racing precedeva Cirò, Capello, La Mazza, Castellaneta, De Lorenzi, Caccia e Cioci, quest’ultimo risalito dalle ultime posizioni dopo un problema elettronico che aveva penalizzato Perazzini nelle fasi iniziali.

La gara si riapriva negli ultimi giri quando Cirò si avvicinava a Livio, ma il pilota cosentino, primo della GT2, non aveva alcun interesse a tentare l’attacco. Sul traguardo il portacolori del Kessel Racing conquistava la vittoria assoluta, precedendo tutti i piloti della GT2, tra cui l’ ottimo Cirò, che bissava la vittoria di classe di gara-1, mentre in  terza posizione chiudeva Capello, secondo nella GT3. Quarto era Castellaneta davanti a Cioci, De Lorenzi, Caccia e Mancini (Ferrari F 430), in coppia con l’ex rallista Andrea Aghini. Nella GT Cup vinceva Cerruti, conquistando in coppia con Ferraris l’ambito trofeo nazionale, precedendo Sbirrazzuoli e Villa, mentre Lancelotti  nell’ultimo giro doveva abbandonare ogni velleità di vittoria finale per il dechappamento di un pneumatico. Nella GT4 si imponevano ancora una volta Simoncini-Meroni (Nissan Z 350-Lanza Motorsport).

Così all'arrivo di Gara 1:

1. Cirò-Cerrai (Ferrari F 430) 50’27.415
2. Garofano-Aguas (Ferrari F 430) a 3.545
3. Capello-Albuquerque (Audi R8 LMS) a 25.084
4. Frezza-“Linos” (Ferrari F 430) a 45.059
5. Cruz Martins-Maassen (Porsche 997) a 53.744
6. Cioci-Perazzini (Ferrari F 430) a 1’04.190
7. Livio-Bontempelli  (Ferrari F 430) a 1’35.080
8. Garofano-Bartocci (Lamborghini Gallardo) a 1’42.120
9. Mancini-Aghini (Ferrari F 430) a 1’42.528
10. Goldstein-Bocellari (Ferrari F 430) a 1 giro

Così all'arrivo di Gara 2:

1. Bontempelli-Livio (Ferrari F 430) 50’40.676
2. Cerrai-Cirò (Ferrari F 430) a 2.177
3. Capello-Albuquerque (Audi R8 LMS) a 26.810
4. Perazzini-Cioci (Ferrari F 430) a 31.559
5. Formilli Fendi-Castellaneta (Porsche 997) a 31.768
6. Borghi-De Lorenzi (Porsche 997) a 33.549
7. Massazza-Caccia (Ferrari F 430) a 47.395
8. Aghini-Mancini (Ferrari F 430) a  59.276
9. Prinot-Berton (Lamborghini Gallardo) a 1’01.886
10. Bartocci-Garofano (Lamborghini Gallardo) a 1’32.957

Classifica Campionato Italiano GT2: 1. Cruz Martins 138 punti (Campione Italiano);  2.  Perazzini e Cioci 131; 4. Maassen 123; 5.  Cerrai e Cirò  114; 7. Mugelli 101; 8. Aguas e Garofano 100; 10. Kemenater, Formilli Fendi e Castellaneta 73

Classifica Campionato Italiano GT3: 1. Livio e Bontempelli 149 (Campioni Italiani); 3. Borghi e De Lorenzi 124;  5. Grassotto e Capello 112; 7. Sanna 92; 8. Baso 85; 9. Piccini, Earle e La Mazza 69

Classifica Trofeo Nazionale GT Cup: 1. Ferraris e Cerruti 131 (Vincitori Trofeo Nazionale); 3. Lancelotti 126; 4. Sbirrazzuoli e Brambati 119; 6. Villa 112; 7. Bellini e Baccani 96; 9. Negroni e Fornaroli 62

Data: 18 ott 2009 (23:12)


SOCIAL NETWORKS & LINK SHARING: FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibes

Voto: 2.5/5 (96 voti)

Diminuisci dimensione font Aumenta dimensione font      Stampa Aggiungi commento

ARCHIVIO NEWS 2009

18 ott : MONZA - CRUZ MARTINS (GT2), BONTEMPELLI E LIVIO (GT3) CAMPIONI ITALIANI 2009

17 ott : MONZA - CIRO' E BONTEMPELLI SONO I POLEMEN DEL ROUND FINALE

27 set : CONCLUSO AL MUGELLO IL PENULTIMO ROUND DELLA STAGIONE

26 set : MUGELLO - CERRAI-CIRO' S'IMPONGONO IN GARA 1

06 set : IMOLA - DOMINIO DELLE FERRARI F 430 IN GARA 2

05 set : DISPUTATA A IMOLA LA PRIMA GARA DEL 5°ROUND STAGIONALE

04 set : NOVITA’ IN SCUDERIA PLAYTEAM: KEMENATER PASSA IL TESTIMONE AD ANDREA PALMA

20 lug : LA FERRARI DI KEMENATER-MUGELLI VINCE GARA 2 A MISANO

19 lug : MISANO - CRUZ MARTINS-MAASSEN SU PORSCHE VINCONO LA PRIMA GARA DEL WEEK-END

17 lug : A MISANO SCENDONO IN PISTA 36 EQUIPAGGI PER IL QUARTO ROUND STAGIONALE

21 giu : MUGELLO, GARA 2 - NUOVO SUCCESSO SI PERAZZINI-CIOCI SU FERRARI F 430

20 giu : MUGELLO - PERAZZINI-CIOCI (FERRARI F430) S'IMPONGONO IN GARA 1

18 giu : 35 EQUIPAGGI IN PISTA PER LE GARE DEL MUGELLO

08 giu : MAGIONE - PORSCHE E FERRARI SI ALTERNANO SUL GRADINO PIU' ALTO DEL PODIO

08 giu : MAGIONE - CIOCI-PERAZZINI E LINOS-LANCELOTTI VINCONO LE PRIME DUE GARE DEL WEEK-END

02 giu : VALLELUNGA - PORSCHE E FERRARI SI SPARTISCONO LE VITTORIE NEL PRIMO ROUND STAGIONALE

30 mag : VALLELUNGA (GT CUP) - SBIRRAZZUOLI-BRAMBATI SU PORSCHE VINCONO LA GARA D'APERTURA 2009

28 mag : 37 EQUIPAGGI A VALLELUNGA PER IL VIA DELLA STAGIONE 2009

23 mag : LA SCUDERIA PLAYTEAM CONFERMA L'INGAGGIO DI MUGELLI E KEMENATER

20 mar : QUASI COMPLETO L'ELENCO DEGLI ISCRITTI AL CAMPIONATO 2009

CALENDARIO 2009

31 maggio 2009 

 Vallelunga

07 giugno 2009 

 Magione

21 giugno 2009 

 Mugello

19 luglio 2009 

 Misano

06 settembre 2009 

 Imola

27 settembre 2009 

 Mugello2

18 ottobre 2009 

 Monza

Visualizza il calendario

GALLERIA FOTOGRAFICA

Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine