EVENTI




Caricamento del calendario
in corso...


CATEGORIE

FORMULA UNO GP2 FIA GT1 WTCC GT OPEN WORLD SERIES F.RENAULT AUTO GP RALLY ITALIA FERRARI CHALLENGE TROFEO GRANTURISMO MC C.I. SUPERSTARS CAMPIONATO ITALIANO GT News Gallery Calendario Classifica Regolamento C.I. TURISMO ENDURANCE C.I. PROTOTIPI C.I. VELOCITà MONTAGNA CLIO CUP ITALIA EUROCUP FR 2.0 FORMULA RENAULT 2.0 ITA C.I. FORMULA 3 C.I. FORMULA ABARTH FORMULA JUNIOR MONZA KARTING ALTRE CATEGORIE ARCHIVIO

INFORACE

Regolamenti CSAI Organi Competenti Brevetti e Licenze Consigli Utili

MEDIABOX

Links motorsport Comunicati Ferrari

SERVICES

Annunci Feed Rss News sul tuo sito

> HOME > NEWS CAMPIONATO ITALIANO GT


Archivio storico: 2003 | 2004 | 2005 | 2006 | 2007 | 2008 | 2009 | 2010 | 2011 | 2012

SEZIONI INTERNE: NEWS | GALLERY | CALENDARIO | CLASSIFICA

» PORSCHE E LAMBORGHINI IN DUELLO, GRANDE SPETTACOLO A MISANO

Cordoni-Ruberti (Porsche GT3R) si impongono al Misano World Circuit in gara-1 del secondo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo 2011 I portacolori dell’Autorlando vincono la classe GT3, Geri-Rossetto (Ferrari F 430) si aggiudicano la GT2, mentre Tavano-Iacone (Porsche 997) salgono sul gradino più alto del podio della GT Cup. Nella GT4 successo di Lasagni-Foglio (Ginetta G 50). In Gara 2 la vittoria assoluta e di classe GT Cup per Livio-Piccini (Lamborghini Gallardo) è sub iudice. I portacolori della Mik Corse hanno sbaragliato il lotto degli avversari, ma al termine della prova la vettura è stata sottoposta a verifica e, pertanto, la classifica è sub judice in attesa della conformità tecnica. Nella GT2 Geri-Rossetto bissano il successo di gara-1, nella GT3 il successo è andato a Cordoni-Ruberti (Porsche GT3R), mentre nella GT4 si impongono Cassera-De Lorenzi (Ginetta G50).

GARA 1
Sono Cordoni-Ruberti (Porsche GT3R) i vincitori assoluti e della classe GT3 della prima gara del secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo disputata al Misano World Circuit. Al termine di una prova molto combattuta, i portacolori dell’Autorlando hanno preceduto le due Audi R8 LMS (Audi Sport Italia) di Bonanomi-Sonvico, risaliti dall’ultima fila dello schieramento di partenza, e Cicognani-Cola. Nella GT2 il successo è andato a Geri- Rossetto (Ferrari F430-Vittoria Competizioni), mentre nella GT Cup Tavano-Iacone (Porsche 997-Petricorse Motorsport), quarti assoluti, hanno chiuso davanti a Passuti-Gagliardini (Porsche 997-Antonelli Motorsport) e Sanna-Stancheris (Lamborghini Gallardo-Team Imperiale).
L’equipaggio Lasagni-Foglio (Ginetta G 50-Nova Race) ha dominato nella GT4 concludendo davanti a Cassera-De Lorenzi e Cappelletti-Pozzi.

Cronaca
Al via il poleman Ruberti prendeva la testa della gara davanti a Cicognani e Di Benedetto, ma il portacolori di Audi Sport Italia commetteva un errore e nel corso del primo giro doveva cedere la posizione al pilota siciliano. Quarto e primo della GT Cup era Sanna che precedeva Iacone e Livio, mentre De Lorenzi prendeva il comando della GT4. Nelle posizioni di rincalzo la lotta si faceva molto accesa con Zanardini che guadagnava la settima piazza su Mastronardi, mentre dall’ultima fila dello schieramento dopo non aver preso il via nelle prove, risaliva ben presto Bonanomi. Coggiola, nono assoluto, si confermava leader della GT2.
Al sesto giro Zanardini all’attacco di Livio toccava il suo compagno di squadra, costringendolo poi al ritiro. Sanna approfittava dell’accaduto e si portava al comando della GT Cup davanti a Iacone, Mastronardi e Passuti. In testa, intanto, Ruberti allungava su Di Benedetto che aveva il suo bel da fare per contenere gli attacchi di Cicognani, mentre un velocissimo Bonamomi recuperava numerose posizioni portandosi in quarta piazza. Nella GT4 si confermava la leadership di De Lorenzi davanti a Pozzi.
Al 12° giro si apriva la finestra sui cambi pilota e Cordoni, dopo aver preso il volante da Ruberti, si confermava al comando davanti a Merendino, subentrato a Di Benedetto e Cola, succeduto a Cicognani. Sonvico, quarto dopo aver preso la vettura da Bonanomi, precedeva Tavano, Gagliardini, Fornaroli e Stancheris, mentre Coggiola manteneva sempre il comando della GT2, così come Cassera, che confermava la leadership della GT4 su Lasagni.
Al 22° giro Cola scavalcava Merendino, penalizzato dalla rottura dell’idroguida che lo costringeva poco dopo ai box, portandosi alle spalle del leader della corsa Cordoni e davanti al suo compagno di squadra Sonvico. Quest’ultimo tre giri più tardi riusciva ad avere la meglio su Cola, mentre Tavano, primo della GT Cup iniziava un lungo ed acceso duello con Gagliardini in cui si inseriva qualche giro più tardi anche Fornaroli. Quest’ultimo, per un contatto con un doppiato, doveva cedere a Stancheris la terza piazza nella GT Cup. Al 28° giro, invece, per la rottura del cambio si ritirava Coggiola lasciando la leadership della GT2 a Geri.
Sul traguardo Cordoni andava a cogliere la sua prima vittoria stagionale davanti a Sonvico e Cola. Quarto assoluto e primo della GT Cup era Tavano che concludeva davanti a Gagliardini e Stancheris, ma quest’ultimo su reclamo del Team GDL per sorpasso con bandiere gialle, veniva retrocesso di una posizione a favore di Fornaroli. Malucelli, ottavo assoluto, concludeva un ottimo secondo stint davanti a Bernasconi e Romani. Nella GT2 la vittoria andava a Geri, mentre nella GT4 Lasagni chiudeva davanti a Cassera e Cappelletti.

Così all'arrivo di Gara 1:

1.Cordoni-Ruberti (Porsche GT3R-GT3) 51’05.726
2. Bonanomi-Sonvico (Audi R8 LMSGT3) a 25.943
3. Cicognani-Cola (Audi R8 LMS-GT3) a 26.195
4. Tavano-Iacone (Porsche 997-GT Cup) a 1’18.815
5. Passuti-Gagliardini (Porsche 997-GT Cup) a 1’20.634
6. Sanna-Stancheris (Lamborghini Gallardo-GT Cup) a 1’34.558
7. Fornaroli-Mastronardi (Porsche 997-GT Cup) a 1’35.763
8. Malucelli- Pierleoni (Ferrari F 430-GT Cup) a 1 giro
9. Bernasconi-Milani (Ferrari F 430-GT Cup) a 1 giro
10. Romani- Del Monte (Porsche 997-GT Cup) a 1 giro


GARA 2
In pista hanno vinto alla grande, ma ora dovranno attendere le verifiche tecniche per vedere confermato l'ottimo risultato conquistato. A Misano al termine di gara-2 del secondo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo, infatti, la Lamborghini Gallardo dei vincitori Livio-Piccini e quella di Sanna-Stancheris sono state sottoposte a verifica e la classifica è per il momento sub judice in attesa della conformità tecnica delle vetture.

Il risultato, pertanto, è congelato, nonostante una gara impeccabile dei portacolori della Mik Corse, disputata sotto una pioggia abbondante. Sul traguardo Stefano Livio e Giacomo Piccini avevano preceduto la Porsche GT3R di Cordoni-Ruberti  (Autorlando), primi della classe GT3, e l'Audi R8 LMS di Bonanomi-Sonvico (Audi Sport Italia). Nella GT2 il primo gradino del podio è andato a Geri-Rossetto (Ferrari F 430-Vittoria Competizioni), mentre nella GT 4 si sono imposti Cassera-De Lorenzi (Ginetta G50-Happy Racer). 

Cronaca
Per la pioggia abbondante la gara veniva dichiarata "wet race" e i piloti prendevano il via dietro alla safety car, che usciva all'inizio del quarto passaggio. Sonvico e Cola, partiti dalla prima fila, si confermavano al comando, ma a mettersi subito in evidenza era Piccini che scavalcava Cordoni e Merendino portandosi alle spalle dei due piloti Audi. Nella GT2 Coggiola prendeva il comando di classe, mentre nella  GT4  Lasagni precedeva Cassera.

Nelle posizioni di rincalzo la lotta si faceva molto accesa. Stancheris scavalcava Malucelli portandosi al sesto posto e Bellini aveva la meglio su Tavano guadagnando la nona piazza.

Grazie anche alle quattro ruote motrici, Piccini guadagnava la scia di Cola, ma i cambi pilota regalavano la leadership ai portacolori della Mik Corse che non dovevano scontare alcuna penalizzazione in corsia box. Livio si portava, così, al comando della gara con un vantaggio di oltre ventidue secondi su Bonanomi, subentrato a Sonvico, e ventisette su Sanna, che aveva preso il volante da Stancheris.

Ma a salire in cattedra era Ruberti, succeduto a Cordoni, che in un paio di tornate aveva la meglio su Bonanomi salendo alle spalle di Livio, anche se con un ritardo di oltre ventuno secondi. Con una grinta davvero invidiabile, il portacolori dell'Autorlando inanellava giri veloci portandosi al ventesimo giro ad appena sei secondi dal leader della corsa. Alle sue spalle si confermava Bonanomi davanti a Sanna, Di Benedetto, Cicognani, Pierleoni e Baccani, nella GT2 i fratelli Coggiola non mollavano la leadership di classe, mentre nella GT4 De Lorenzi soffiava il primo posto a Foglio.

Sotto una pioggia battente, la gara arrivava alle battute finali che mettevano in evidenza ancora una volta il portacolori dell'Autorlando, portatosi a  meno di due secondi da Livio. Ma ormai il traguardo era alle porte e il pilota emiliano andava a vincere davanti a  Ruberti, primo della GT3, e Bonanomi. Quarto assoluto e secondo della GT Cup concludeva Sanna, davanti a Di Benedetto, terzo della GT3, Cicognani, Pierleoni, Baccani, Mastronardi e Zanardini. Nella GT2, Rossetto sfilava la vittoria a Coggiola, attardato dalle penalizzazioni al cambio pilota, mentre nella GT4 De Lorenzi portava alla prima vittoria stagionale la Ginetta G 50 dell'Happy Racer.

Così all'arrivo di Gara 2:

1. Livio-Piccini (Lamborghini Gallardo-GT Cup) 50'15.099
2. Cordoni-Ruberti (Porsche GT3R-GT3) a 1.518
3. Bonanomi-Sonvico (Audi R8 LMS-GT3) a 5.441
4. Sanna-Stancheris (Lamborghini Gallardo-GT Cup) a 22.247
5. Merendino-Di Benedetto (Corvette Z06-GT3) a 25.307
6. Cicognani-Cola (Audi R8 LMS-GT3) a 40.850
7. Malucelli-Pierleoni (Ferrari F 430-GT Cup) a 1'07.506
8. Baccani-Bellini (Porsche 997-GT Cup) a 1'08.491
9. Fornaroli-Mastronardi (Porsche 997-GT Cup)
10. Mamè-Zanardini (Lamborghini Gallardo-GT Cup) a 1'22.387

Classifica Campionato Italiano GT2: 1. Victor e Giovanni Coggiola 70; 3. Rossetto e Geri 40
Classifica Campionato Italiano GT3: 1. Bonanomi e Sonvico 70; 3. Cordoni 52; 4. Cicognani 50; 5. Ruberti 40; 6. Capello 30; 7. Cola, Di Benedetto e Merendino 20; Camathias 12
Classifica Campionato Italiano GTCup:1. Malucelli e Pierleoni 49; 3. Sanna, Stancheris 43; 5. Piccini e Livio 40; 7. Passuti, Gagliardini, Tavano e Iacone 33
Classifica trofeo Nazionale Csai GT4: 1. Cappelletti e Pozzi 60; 3. Frazza, Maranelli 49; 5. De Lorenzi e Cassera 35; 7. Lasagni e Foglio 32

Data: 05 giu 2011 (21:07)


SOCIAL NETWORKS & LINK SHARING: FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibes

Voto: 2.9/5 (84 voti)

Diminuisci dimensione font Aumenta dimensione font      Stampa Aggiungi commento

ARCHIVIO NEWS 2011

11 dic : CONFERMATO IL CALENDARIO 2012 DEL TRICOLORE GT

07 nov : LE DATE DEL CALENDARIO GARE 2012

05 ago : MUGELLO - CORVETTE, AUDI E PORSCHE PROTAGONISTE DELLE 3 GARE

31 lug : AL MUGELLO SFIDA CORVETTE-AUDI: DI BENEDETTO E CAPELLO IN POLE POSITION

17 lug : IMOLA - L'AUDI DI CAPELLO E CICOGNANI DAVANTI A TUTTI IN GARA 2

16 lug : IMOLA, GARA 1 - PRIMO SUCCESSO DELLA STAGIONE PER MERENDINO-DI BENEDETTO SU CORVETTE

15 lug : IMOLA PREVIEW

19 giu : MAGIONE - PORSCHE, AUDI E FERRARI SI SPARTISCONO LA GLORIA

18 giu : QUATTRO GARE IN PROGRAMMA PER IL ROUND DI MAGIONE

05 giu : PORSCHE E LAMBORGHINI IN DUELLO, GRANDE SPETTACOLO A MISANO

03 giu : 25 EQUIPAGGI A MISANO PER IL SECONDO ROUND 2011

17 apr : VALLELUNGA - DEBUTTO CON DOPPIETTA PER L'AUDI DI BONANOMI-SONVICO

16 apr : VALLELUNGA - POLE POSITION PER LE AUDI R8 LMS DI CAPELLO E BONANOMI

14 apr : SI SCALDANO I MOTORI PER L'ESORDIO STAGIONALE DI VALLELUNGA

09 apr : STAGIONE 2011: QUASI 30 EQUIPAGGI PRONTI AL DEBUTTO DI VALLELUNGA

14 mar : IL TEAM IMPERIALE CON SANNA-STANCHERIS E LA LAMBORGHINI GALLARDO GT CUP

14 mar : IL TEAM MALUCELLI AL VIA DELLA STAGIONE 2011

CALENDARIO 2011

17 aprile 2011 

 Vallelunga (ITA)

05 giugno 2011 

 Misano (ITA)

19 giugno 2011 

 Magione (ITA)

17 luglio 2011 

 Imola (ITA)

31 luglio 2011 

 Mugello (ITA)

18 settembre 2011 

 Vallelunga2 (ITA)

02 ottobre 2011 

 Mugello2 (ITA-GTCUP)

16 ottobre 2011 

 Monza (ITA)

Visualizza il calendario

GALLERIA FOTOGRAFICA

Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine