EVENTI




Caricamento del calendario
in corso...


CATEGORIE

FORMULA UNO GP2 FIA GT1 WTCC GT OPEN WORLD SERIES F.RENAULT AUTO GP RALLY ITALIA FERRARI CHALLENGE TROFEO GRANTURISMO MC C.I. SUPERSTARS CAMPIONATO ITALIANO GT C.I. TURISMO ENDURANCE C.I. PROTOTIPI C.I. VELOCITà MONTAGNA CLIO CUP ITALIA EUROCUP FR 2.0 FORMULA RENAULT 2.0 ITA C.I. FORMULA 3 C.I. FORMULA ABARTH FORMULA JUNIOR MONZA KARTING ALTRE CATEGORIE ARCHIVIO

INFORACE

Regolamenti CSAI Organi Competenti Brevetti e Licenze Consigli Utili

MEDIABOX

Links motorsport Comunicati Ferrari

SERVICES

Annunci Feed Rss News sul tuo sito

> HOME > NEWS


Archivio storico: 2003

SEZIONI INTERNE: NEWS | GALLERY | CALENDARIO | CLASSIFICA

» ACHILLE VARZI : IL PILOTA IMMACOLATO

In questo secondo appuntamento con le leggende del nostro automobilismo ci è parso opportuno parlare del grande rivale di Nuvolari : Achille Varzi.
Forse la sua fama in parte è stata offuscata dalle memorabili imprese del mantovano volante, ma leggendo le notizie e le cronache è evidente che Achille aveva stoffa, grinta e particolari capacità.E' affascinante notare come tutte le vite di questi campioni siano costellate di successi e altrettante tragedie e disavventure. Achille Varzi non è da meno, eccovi allora la sua storia.

ACHILLE VARZI   1904-1948

Achille Varzi nasce nel 1904 a Galliate, vicino Milano in una ricca famiglia d'industriali tessili. Inizia a correre con le motociclette insieme al fratello Angelo,ma solo raramente si trova a gareggiare su due ruote con Tazio, suo futuro rivale.
Nel 1928 però entra in affari proprio con lui, per occuparsi di gare automobilistiche insieme anche al meccanico Guido Bignami, che gli rimarrà accanto fino alla fine della sua carriera. La scuderia acquista  auto Bugatti Tipo35, ma ben presto Achille fa saltare ogni accordo, incapace anche di sostenere la forte personalità di Nuvolari. Fortunatamente la sua situazione finanziaria è tale che gli permette immediatamente di riprendere a correre a bordo di un'Alfa Romeo P2 .Il 1929 è un anno ricchissimo di vittorie e soddisfazioni, e Nuvolari si trova costretto a comprare un auto uguale per poter competere a pari livello. Varzi allora passa alla Maserati con cui nel 1930 vince il prestigioso titolo di "Campione d'Italia". Il pubblico italiano esulta davanti al suo campione che, nello stesso anno, riporta in patria il trofeo della Targa Florio, da cinque anni in mano ai francesi. La gara fu un evento memorabile, una vera e propria sfida a due tra Achille (su Alfa Romeo) e Louis Chiron (su Bugatti). Nonostante il rivale fosse partito con 12 minuti di vantaggio, Varzi con guizzo da maestro pigia sull'accelleratore fino a raggiungere l'avversario, perde la ruota di scorta che,staccandosi,urta e fora il serbatoio,ma è deciso a non mollare. Chiron non è esente da guai,è costretto a fermarsi per riparare due pneumatici danneggiati, ma sente il fiato di Varzi sul collo, quindi rimonta sull'auto e decide di proseguire nonostante i danni evidenti. Achille intanto sta perdendo tutto il carburante, ma decide comunque di non fermarsi:prende al volo una tanica di benzina e tenta, a pieno regime di marcia, con l'aiuto del meccanico saltato a bordo, di versarla nel serbatoio,ma il carburante finisce sulle marmitte bollenti e l'auto s'incendia. Impavido, scatenato dalla frenesia della competizione, non rallenta neppure e tenta di spegnere le fiamme con il cuscino del sedile, guidando quasi accucciato perchè il fuoco gli sta raggiungendo il volto! Fortunatamente l'incendio viene domato, ma Achille deve accellerare,Louis incalza....dalle tribune si alza un boato :il milanese sfreccia vincitore sul traguardo e il francese dietro di lui con un distacco di 1' 48''.E' un vero trionfo,il campione ha compiuto un impresa straordinaria e una rossa italiana riconquista il titolo!!
E' il 1931 quando decide di tornare sulla Bugatti Tipo51 in coppia proprio con Chiron, e si porta a casa un altro risultato importante vincendo il Gp di Francia. L'anno successivo invece si susseguono sconfitte e fallimenti, ma Varzi non dispera,e mentre osserva i trionfi di Nuvolari attende il suo nemico al varco: la sfida non tarda ad arrivare, e nel 1933 finalmente i due piloti si trovano faccia a faccia nel Gp di Monaco...il duello è attesissimo, e le aspettative non saranno deluse: sarà la resa dei conti, e il combattimento serratissimo.Non è semplice raccontarvi cosa accadde in quei 100 giri, vi basti sapere che i due sono rimasti attaccati per ben 97 giri, Nuvolari in testa per 66 tornate, Varzi per 34.Achille è avvantaggiato nelle curve, perchè la sua Bugatti ha ruote piccole ed è più agile, ma Tazio lo batte in accellerazione..il finale è da cardiopalma, corrono tutto il 98° giro ruota contro ruota, e all'ultimo giro Varzi guadagna la testa alla prima curva, sulla salita del Casinò sa di giocarsi il podio e rimane in terza sfruttando il motore al massimo.
Nuvolari si gioca il tutto per tutto e gli sta alle calcagna finchè un pistone gli esplode e tutto l'olio bollente investe la vettura,Achille vince un duello storico,la gara della vita,una rivalsa su quel mantovano così famoso, così grande e forte, dimostrando tutto il suo talento e la sua tenacia, col suo stile di guida morbido e immacolato come la sua divisa da pilota.
Nel 1934, ritornato all'Alfa Romeo,vince a bordo di una P3 9 gare tra cui la Mille Miglia e per la seconda volta viene incoronato "Campione d'Italia".
Nel 1935 un'altro colpo di scena:all'ultimo momento viene scelto dalla Auto Union al posto di Nuvolari, che decide di tornare in Ferrari.
La macchina fornitagli dalla nuova scuderia gli da problemi durante tutta la stagione, ciononostante vince a Pescara e a Tunisi, e l'anno successivo a Tripoli stabilisce il record del giro con una media di 227km/h.
Purtroppo però, come accade per Nuvolari,deve pagare alla vita tutti i grandi successi, e iniziano per lui i malanni e le difficoltà.
Mentre lentamente la salute lo abbandona, ha una brutta storia con la donna di un altro pilota, e abusa di stupefacenti.Scompare così dalle piste, lasciando in silenzio  tutto quel mondo per cui aveva faticato tanto, è il 1937 e Varzi non corre più.
Ma Achille aveva in serbo ancora una sorpresa : dopo 8 anni ,finita la guerra ritorna, in forma e agguerrito come mai, pronto a vincere ancora per due stagioni con l'Alfa 158. Attraversa l'oceano e va a mostrare il suo talento in Argentina dove stravince e diviene un idolo anche per gli argentini.
S'innamora di questa terra e decide di restare e fondare la scuderia  Achille Varzi e dedicarsi alla scoperta di nuovi talenti, primo tra tutti Juan Manuel Fangio.
A 44 anni è di nuovo in Europa per il Gp Svizzero sulla pista di Bremgarten a bordo della sua Alfa Romeo 158, ma durante le qualifiche, a causa della pista bagnata, alla curva Jordenrampe,Achille perde il controllo della vettura che sbanda e , a 170km/h sbatte contro le barriere ed esplode.
E' il primo luglio, e Varzi dà così il suo addio al mondo, alle piste e ai motori...se ne va sulla sua macchina, con la sua tuta immacolata.
Ai suoi funerali sono presenti 15000 persone, e la sua bara appoggiata sulla scocca di un'auto da corsa è pellegrinaggio di tantissimi amici e ammiratori, che lo salutano con questa frase sulla tomba :"...Achille, sei stato fermato quando stavi per attraversare le frontiere conosciute della velocità. Ora ti devi preparare per un’altra gara, l’ultima grande gara. Una gara senza pericoli, preoccupazioni o dolore. Buona gara, Achille."

Fog - Nuvolari3000 Legend -

Data: 04 mar 2003 (13:24)


SOCIAL NETWORKS & LINK SHARING: FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibes

Voto: 2.7/5 (78 voti)

Diminuisci dimensione font Aumenta dimensione font      Stampa Aggiungi commento

ARCHIVIO NEWS 2003

10 ott : LUIGI MUSSO : IL LEONE VIZIOSO

09 lug : MARIO ANDRETTI : IL VERSATILE

02 mag : LORENZO BANDINI : IL PERSEVERANTE

07 apr : EUGENIO CASTELLOTTI : IL MANGIATORE DI PNEUMATICI

21 mar : ALBERTO ASCARI detto ''CICCIO''

04 mar : ACHILLE VARZI : IL PILOTA IMMACOLATO

23 feb : TAZIO NUVOLARI : L'UOMO PILOTA DIVENTA MITO.

CALENDARIO 2003

Nessuna gara presente nel calendario per questo anno

Visualizza il calendario