EVENTI




Caricamento del calendario
in corso...


CATEGORIE

FORMULA UNO GP2 FIA GT1 WTCC GT OPEN WORLD SERIES F.RENAULT AUTO GP RALLY ITALIA FERRARI CHALLENGE TROFEO GRANTURISMO MC C.I. SUPERSTARS CAMPIONATO ITALIANO GT C.I. TURISMO ENDURANCE C.I. PROTOTIPI C.I. VELOCITà MONTAGNA CLIO CUP ITALIA EUROCUP FR 2.0 FORMULA RENAULT 2.0 ITA C.I. FORMULA 3 C.I. FORMULA ABARTH FORMULA JUNIOR MONZA KARTING ALTRE CATEGORIE ARCHIVIO

INFORACE

Regolamenti CSAI Organi Competenti Brevetti e Licenze Consigli Utili

MEDIABOX

Links motorsport Comunicati Ferrari

SERVICES

Annunci Feed Rss News sul tuo sito

> HOME > NEWS


Archivio storico: 2003

SEZIONI INTERNE: NEWS | GALLERY | CALENDARIO | CLASSIFICA

» LORENZO BANDINI : IL PERSEVERANTE

Vi presentiamo oggi la storia di un giovane pilota, Lorenzo Bandini, le cui vicende sono un esempio emblematico di una costanza e tenacia sorprendenti, le peripezie di un giovane uomo che non si è mai arreso davanti alle difficoltà, fedele ai suoi principi, riconoscente verso chi ha creduto in lui, e che si è guadagnato onestamente , con mille sacrifici, ogni successo della sua carriera. 

LORENZO BANDINI 1935-1967

Lorenzo Bandini nasce in Libia, nella colonia italiana di Barce nel 1935.Tre anni dopo la famiglia rientra in patria, e si stabilisce a San Cassiano,vicino a Faenza, dove gestisce un albergo. Quando Lorenzo ha nove anni, in pieno conflitto mondiale,suo padre viene fucilato, l'albergo bombardato : è un momento durissimo,un'infanzia spezzata precocemente.
si trasferisce a Reggiolo (RE) e subito inizia a lavorare nell'officina di Elico Millenotti, e a respirare aria di motori fino al 1950, quando, quindicenne audace, trova lavoro presso il Garage Rex di Goliardo Freddi nella metropoli milanese.La sua passione per le auto e le gare intanto cresce, alimentata anche dal sig.Freddi, un vero padre per lui, che lo porta con sè a Monza a vedere le imprese dei miti di quegli anni.Il sogno di diventare pilota diventa con il tempo, un vero e proprio obiettivo.
L'inizio della sua carriera è datato 1956, quando, grazie al sig.Freddi che gli offre la sua Fiat 1100 TV bicolore, partecipa ad una corsa in salita, la Castel Arquato-Vernasca. Da quel momento Bandini gareggia in decine di competizioni minori, conscio della necessità di fare esperienza, senza badare troppo al risultato.La tenacia inizia a premiarlo nel 1958,quando conquista la vittoria di classe nella 2000 Gran Turismo alla Mille Miglia su una Lancia Appia Coupé. Da questo momento in poi i successi si fanno sempre più costanti,e, nel 1960, in veste di pilota ufficiale Stanguellini, ottiene il gradino più alto del podio al GP della Libertad a Cuba.
L'anno successivo , deciso ad ottenere la Ferrari che la scuderia di Maranello aveva messo in palio per un giovane talento,si mette in mostra nella Formula Junior, ma un altro giovane pilota infrange il suo sogno: Giancarlo Baghetti,una figura che rimarrà costantemente presente nella vita di Bandini, un rivale-amico,con cui avrà in comune la conquista di una sola vittoria in Formula Uno.
Comunque Mimmo Dei,titolare della scuderia Centro-Sud,non rimane insensibile alle doti di Bandini,e lo fa esordire a Pau su una Cooper-motore Maserati 1500cc.-dove Lorenzo è terzo, e subito dopo fa ingresso nel circus della Formula Uno a Spa-Francorchamps,senza però grande successo.
Enzo Ferrari lo osserva per tutto il '61, e a dicembre gli mette a disposizione una delle sue vetture.La stagione 62 è ricca di successi con la rossa, in coppia con Baghetti è secondo alla Targa Florio, vince il GP del Mediterraneo, ma Lorenzo non è soddisfatto,vuole essere il protagonista vincente,e nel 1963,vince con Scarfiotti la 24 ore di Le Mans, è Campione Italiano Assoluto, corre con la Rossa il Mondiale marche e si ripresenta in F1 su Cooper-Maserati e BRM. La sua costanza, la sua tenacia e voglia di emergere finalmente sono premiate: la stagione 1964 è titolare con la Ferrari per il Campionato di F1. Lorenzo ce l'ha fatta, e nel GP d'Austria ottiene la prima, e purtroppo ultima,vittoria in F1.
Il suo rispetto per il capitano John Surtees e per la Scuderia del Cavallino lo porta ad aiutare l'altro pilota a conquistare il titolo, facendogli da spalla fedele, come durante il GP del Messico, dove tiene a bada Graham Hill e lascia che il capitano corra primo al traguardo.
Il 1965 gli regala pochissime soddisfazioni, un' unica vittoria : la Targa Florio in coppia con Vaccarella, ma Lorenzo non ottiene i meritati riconoscimenti da Enzo Ferrari, e si trova a dover conquistare il rinnovo del contratto,a dover correre sempre e comunque al massimo, sopportando un peso e uno stress logorante,come se nessuna vittoria fosse sufficiente per dimostrare la sua grandezza di pilota.
Nel 66 è di nuovo Campione Italiano Assoluto, e in diverse occasioni sale sui gradini del podio del Mondiale F1, anche se mai sul più alto.
Lorenzo sente che il 1967 è l'anno decisivo per la sua carriera, deve e può fare bene, il momento giusto per entrare nella storia dell'automobilismo dopo una scalata lunga e faticosa,fatta di sacrifici e gavetta.L'appuntamento decisivo è il GP di Montecarlo,Bandini è prima guida.
Al via, scatta subito in testa , ma perde quasi subito la leadership, girandosi a causa dell'olio lasciato in pista dalla vettura di Brabham e inizia così per lui una rimonta snervante e rabbiosa, fino all'ottantaduesimo giro,quando,uscito dal tunnel,affronta la chicane ad una velocità troppo elevata e non riesce più a controllare la vettura, sbanda fino a sbattere violentemente. L'auto s'impenna,si capovolge e poi s'incendia.
E' proprio Baghetti, con i commissari di pista, ad estrarre il corpo straziato di Lorenzo.
Bandini si spegne 70 ore dopo, è il 10 maggio 1967.
Al suo funerale, a Milano, la moglie Margherita,donna fedele e silenziosa, figlia di quel Sig.Freddi che aveva per primo creduto in Bandini, fu circondata da migliaia di tifosi  che accompagnarono Lorenzo nell'ultimo viaggio, tributandogli quell'onore tanto atteso e meritato.

Fog
Nuvolari3000 Legend

Data: 02 mag 2003 (19:00)


SOCIAL NETWORKS & LINK SHARING: FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibes

Voto: 3.0/5 (89 voti)

Diminuisci dimensione font Aumenta dimensione font      Stampa Aggiungi commento

ARCHIVIO NEWS 2003

10 ott : LUIGI MUSSO : IL LEONE VIZIOSO

09 lug : MARIO ANDRETTI : IL VERSATILE

02 mag : LORENZO BANDINI : IL PERSEVERANTE

07 apr : EUGENIO CASTELLOTTI : IL MANGIATORE DI PNEUMATICI

21 mar : ALBERTO ASCARI detto ''CICCIO''

04 mar : ACHILLE VARZI : IL PILOTA IMMACOLATO

23 feb : TAZIO NUVOLARI : L'UOMO PILOTA DIVENTA MITO.

CALENDARIO 2003

Nessuna gara presente nel calendario per questo anno

Visualizza il calendario