EVENTI




Caricamento del calendario
in corso...


CATEGORIE

FORMULA UNO GP2 FIA GT1 WTCC GT OPEN WORLD SERIES F.RENAULT AUTO GP RALLY ITALIA FERRARI CHALLENGE TROFEO GRANTURISMO MC News Gallery Calendario Classifica C.I. SUPERSTARS CAMPIONATO ITALIANO GT C.I. TURISMO ENDURANCE C.I. PROTOTIPI C.I. VELOCITą MONTAGNA CLIO CUP ITALIA EUROCUP FR 2.0 FORMULA RENAULT 2.0 ITA C.I. FORMULA 3 C.I. FORMULA ABARTH FORMULA JUNIOR MONZA KARTING ALTRE CATEGORIE ARCHIVIO

INFORACE

Regolamenti CSAI Organi Competenti Brevetti e Licenze Consigli Utili

MEDIABOX

Links motorsport Comunicati Ferrari

SERVICES

Annunci Feed Rss News sul tuo sito

> HOME > NEWS TROFEO GRANTURISMO MC


Archivio storico: 2003 | 2004 | 2005 | 2006 | 2007 | 2008 | 2009 | 2010 | 2011 | 2012

SEZIONI INTERNE: NEWS | GALLERY | CALENDARIO | CLASSIFICA

» PORTIMAO - GIORGIO SERNAGIOTTO LEADER DI GARA 2

Dopo il successo conquistato a Jarama, Giorgio Sernagiotto si aggiudica la vittoria anche a Portimao, in occasione della seconda gara del Trofeo. Il pilota veneto, che scattava dalla pole position, dopo essersi fatto sorprendere al via, ha approfittato dell’esito del duello tra Ghanem e Simoni per andare a conquistare il gradino più alto del podio.

In partenza, infatti, Sernagiotto si era fatto sfilare sia da Simoni che da Ghanem il quale, dopo aver subito il sorpasso da Sbirrazzuoli all’esterno della prima curva in gara 1, aveva applicato la stessa tattica per portarsi in seconda posizione.

Così, dalla terza curva in avanti, Simoni, Ghanem e Sernagiotto iniziavano una personale sfida a tre per la prima posizione. Alle loro spalle, Kuppens, Cappelletti e Gardelli sembravano pronti ad approfittare di ogni minimo errore dei primi per inserirsi nella lotta per il vertice. Nelle retrovie, invece, Riccardo Romagnoli si rendeva protagonista di una partenza arrembante e di un avvio di gara molto aggressivo, con l’obiettivo di recuperare più velocemente possibile posizioni in classifica. Al termine del primo giro, complici anche alcuni contatti, il vincitore di gara 1 di Jarama occupava già il decimo posto.

La gara si dimostrava particolarmente interessante e nel corso del secondo giro si registrava il primo colpo di scena. Cappelletti, toccato da Gardelli alla prima curva, finiva in testacoda e veniva colpito da El Marnissi. Nel contatto, il marocchino rompeva la sospensione posteriore sinistra e bloccava suo malgrado la Trofeo in mezzo alla pista. Questo costringeva i commissari ad inviare in pista la safety car che ricompattava il gruppo per due giri.

Alla ripartenza, Romagnoli – che nel frattempo aveva guadagnato ancora un paio di posizioni – passava Gardelli e quindi si metteva nella scia di Dromedari che era costretto a cedergli la posizione al termine del quinto giro.

Sebbene la grande rimonta di Romagnoli catalizzava l’attenzione, in testa alla corsa non mancavano le emozioni, visto che il duello tra Simoni e Ghanem si dimostrava assolutamente vibrante, con Sernagiotto spettatore molto interessato. Alle spalle del veneto, tanto Kuppens quanto Romagnoli, non sembravano intenzionati a perdere terreno.
Al settimo giro si registrava un momento chiave per la corsa. Ghanem forzava il ritmo e decideva di attaccare Simoni con una manovra molto decisa, all’interno della curva 13. L’attacco riusciva, ma Simoni non si dimostrava molto disponibile a lasciar passare il libanese cercando di resistere all’esterno.

Il contatto diventava inevitabile alla curva 14, quando entrambi i piloti affrontavano la traiettoria della piega quasi ignorando di avere la vettura dell’avversario al fianco. Purtroppo per il pilota italiano, la sospensione posteriore non reggeva all’urto ed il ritiro diventava inevitabile.
Quasi contemporaneamente, Romagnoli superava Kuppens mentre la direzione gara sanzionava Gardelli con un drive through per il contatto con Cappelletti.
Ghanem, provvisoriamente in testa, arrivava largo ad una curva e Sernagiotto lo sorprendeva guadagnando la prima posizione. Il libanese, probabilmente innervosito dall’errore, impiegava un giro abbondante per riprendere il ritmo, favorendo la rimonta di Romagnoli che si portava nei suoi scarichi. Nel corso del decimo giro, il pilota italiano rompeva gli indugi e conquistava la seconda posizione superando Ghanem nel rettilineo principale.

La direzione gara tornava ad essere attiva poco dopo, andando a comminare un drive through a Frazza ed Hanna per aver effettuato un sorpasso in regime di safety car. Drive through che, nel frattempo, Gardelli andava a scontare, scivolando in undicesima posizione.

Mentre Sernagiotto, dopo aver perso nelle battute iniziali il cofano motore, iniziava ad accusare sempre maggiori problemi di sottosterzo sulla sua vettura, Romagnoli tentava la grande impresa, segnando il giro più veloce della corsa in 1’54”212 e portandosi in scia al leader.
A poche tornate dal termine, in dieci secondi erano racchiusi Sernagiotto, Romagnoli, Ghanem, Kuppens e Dromedari. Alle loro spalle, in piena bagarre, un gruppetto con Sbai, Mildenhall, Segler, Chionna e Denny.
Nell’ultimo giro si assisteva a due duelli intensi tra Romagnoli e Sernagiotto, con in palio la vittoria e tra Kuppens e Ghanem, per il terzo posto.

Romagnoli tentava il tutto per tutto con un attacco alla T6: la staccata del romano era violentissima e costringeva Sernagiotto a fare altrettanto. Il leader della corsa, tuttavia, riusciva a gestire meglio questa fase delicata e Romagnoli doveva abbandonare le sue velleità di successo. Anche Kuppens, al momento quarto, cercava in più punti del tracciato di passare Ghanem ma il libanese si difendeva con ordine, assicurandosi il diritto di salire per la seconda volta sul podio.

Sotto la bandiera a scacchi, pertanto, transitava vittorioso Sernagiotto, quindi un entusiasmante Romagnoli, Ghanem, Kuppens, Dromedari, Sbai, Segnler, Mildenhall, Chionna, Denny. Nel finale, dopo aver verificato che Hanna e Frazza non avevano effettuato il drive through, la direzione gara decideva di aggiungere 25 secondi al loro tempo complessivo di corsa.

Così all'arrivo di Gara 2 (top ten):

1  Giorgio Sernagiotto 30:05.382
2  Riccardo Romagnoli +1.166
3  Joe Ghanem +5.122
4  Renaud Kuppens +5.569
5  Andrea Dromedari +11.110
6  Ismail Sbai +33.651
7  Andreas Segler +36.448
8  Owen Mildenhall +36.530
9  Alessandro Chionna +36.822
10  Richard Denny +39.309

Data: 04 giu 2012 (11:40)


SOCIAL NETWORKS & LINK SHARING: FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibes

Voto: 2.7/5 (93 voti)

Diminuisci dimensione font Aumenta dimensione font      Stampa Aggiungi commento

ARCHIVIO NEWS 2012

23 lug : PAUL RICARD - ANDREA DROMEDARI DOMINA GARA 2

22 lug : PAUL RICARD - GIORGIO SERNAGIOTTO SVETTA NELLA PRIMA GARA DEL WEEK-END

08 giu : PORTIMAO - PRIMO SUCCESSO STAGIONALE PER KUPPENS IN GARA 3

04 giu : PORTIMAO - GIORGIO SERNAGIOTTO LEADER DI GARA 2

03 giu : PORTIMAO - AUTOREVOLE VITTORIA DI CEDRIC SBIRRAZZUOLI IN GARA 1

21 mag : JARAMA - I PRIMI VINCITORI DELLA STAGIONE SONO ROMAGNOLI E SERNAGIOTTO

21 apr : TEST A VALLELUNGA PER IL VIA DEL NUOVO TROFEO MC WORLD SERIES

CALENDARIO 2012

20 maggio 2012 

 Jarama (ESP)

03 giugno 2012 

 Portimao (POR)

24 giugno 2012 

 Imola (ITA)

22 luglio 2012 

 Paul Ricard (FRA)

23 settembre 2012 

 Infineon Raceway (USA)

04 novembre 2012 

 Shanghai (CHI)

Visualizza il calendario

GALLERIA FOTOGRAFICA

Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine Ingrandisci Immagine