Stampa | Chiudi

» CONCLUSO AL MUGELLO UN INTENSO WEEK-END DI GARE TARGATE ACI-CSAI

Intensa giornata conclusiva all’Autodromo toscano con le gare dei Campionati Italiani in Pista. Prossima tappa dei Tricolori l’8 Luglio a Misano, mentre il 24 giugno appuntamento a Franciacorta con i monomarca.

Pubblico e spettacolo al Mugello Circuit per la giornata conclusiva dell’ACI-CSAI Racing Week End. Avvincenti le gare dei Campionati Italiani in pista e spettacolari i Trofei monomarca protagonisti del fine settimana sui 5.245 metri dell’Autodromo Toscano, dove sono si sono svolti, il Terzo round del Campionato Italiano Formula 3 e Italian F. 3 European Series, terzo atto anche per il Campionato Italiano Formula ACI-CSAI Abarth e Formula Abarth European Series, la seconda sfida del Campionato Italiano Gran Turismo, la quarta tappa del Campionato Italiano Prototipi e la prova d’apertura del Campionato Italiano Energie Alternative Green Scout Cup; Seconda tappa della Carrera Cup Italia, secondo round del MINI Rushour e del Trofeo Abarth Italia & Europa.

Il Campionato Italiano Formula 3 affiancato all’Italian Formula 3 European Series ha scritto oggi una nuova pagina di storia. Robert Visoiu, pilota Rumeno del team Ghinzani è diventato il più giovane pilota a vincere nella serie cadetta della Federazione. In gara 3 il pilota sedicenne, l’anno scorso in Formula Abarth, ha centrato la vittoria davanti a Sergey Sirotkin, alfiere di Euronova e Riccardo Agostini con la Mygale di JD Motorsport. In gara 2, la più lunga del weekend, trionfo di Brandon Maisano, pilota Prema e Ferrari Driver Academy davanti alla Dallara del suo compagno Eddie Cheever e al pilota di BVM Mario Marasca.

Il Campionato Italiano Formula ACI-CSAI Abarth e la Formula Abarth European Series hanno visto oggi sul circuito del Mugello Bruno Bonifacio e Santiago Urrutia sul gradino più alto del podio in gara 2 e gara 3. La seconda gara, la più lunga del weekend, dopo molte emozioni e sorpassi ha visto trionfare il Brasiliano di Prema davanti a Kevin Joerg, svizzero di Jenzer Motorsport e Santiago Urrutia con BVM. La gara sprint è andata proprio al pilota uruguagio di BVM alla sua quinta gara nella serie propedeutica. Secondo posto per Emanuele Zonzini con la Tatuus di Euronova, mentre al terzo posto ancora Bruno Bonifacio, nuovo leader della classifica.

Dopo la vittoria in gara-1, la BMW Z4 si è imposta anche nella seconda gara del Campionato Italiano Gran Turismo. A salire sul gradino più alto del podio, nonostante l’handicap tempo di trenta secondi previsto dal regolamento, sono stati Biagi-Colombo, bissando  il successo di gara-1 dei compagni di squadra Cerruti-Liberati.
I portacolori del ROAL Motorsport sotto alla bandiera a scacchi hanno preceduto Balzan-Barri (Porsche GT3R-Ebimotors), autori di un’ottima prestazione dopo essere partiti dalla quarta fila dello schieramento, e Mancini-Lancieri (Ferrari 458 Italia-Easy Race).
Necchi-Palma, al volante della Ferrari F 430 (Black Team), sesti assoluti, si sono imposti nella classe GT2, nella GT Cup la vittoria della 1^ Divisione è andata a Cicognani-Granzotto (Porsche 997-Antonelli Motorsport), mentre nella 2^ Divisione sono saliti sul gradino più alto del podio Macori-Donativi, anche loro al volante della coupè tedesca dell’Antonelli Motorsport.
In classifica generale, Rocca e Romanini si confermano leaders della GT2 con 70 punti, mentre Biagi e Colombo sono primi della GT3 a quota 67. Nella GT Cup Granzotto e Cicognani dominano la 1^ Divisione con 55 punti, Vincenzo Donativi è al comando della 2^ Divisione a quota 75.

Al termine di una gara ricca di colpi di scena, oltre che del più affollato schieramento del weekend con oltre venti affascinanti Sportscar schierate in pista, il quarto round stagionale del Campionato Italiano Prototipi si chiude nel segno di Filippo Francioni. Al volante della Norma Honda schierata dalla Scuderia Perodi, il plurititolato campione toscano ha festeggiato il suo rientro nella serie tricolore con una vittoria guadagnata in piena autorità, ma altrettanto insperata alla vigilia. Se infatti le qualifiche avevano visto il ritmo inavvicinabile della nuovissima Tatuus PY-012 affidata a Raffaele Giammaria ed inseguita a mezzo secondo dalle Osella Honda di Davide Uboldi (Uboldi Corse) e Marco Visconti (MG Motorsport), Francioni si è poi riscattato in gara con un passo rivelatosi superiore alla concorrenza e ratificato anche dal suo giro più veloce. Dopo il primato iniziale di Uboldi, passato al comando alla prima curva, il toscano è infatti salito in cattedra alla metà gara superando prima Giammaria e poi sferrando l’attacco vincente sul vice-campione in carica. Proprio Uboldi negli ultimi metri restituisce un’immagine emozionante e di altri tempi, con la sua Osella che si spegne, gli avversari che sfilano ed il generoso pilota comasco che scende e spinge stoicamente la biposto fino al rettilineo d’arrivo. Sul podio salgono così Giammaria e Ronnie Valori (Wolf Honda LineRace) che bissa il terzo posto siglato nella tappa inaugurale di Imola, mentre Visconti abbandona la gara per un’uscita di pista quando occupava la quarta posizione. In testa al campionato è sempre Visconti, oggi costretto al ritiro, come Alberto Bassi (Wolf Honda BF Motorsport) che segue a 19 lunghezze davanti a Uboldi e Jacopo Faccioni (Osella-Honda CN2 – Scuderia NT), oggi quarto, appaiati a 21 punti dalla vetta.

L’esordio del Campionato Italiano Energie Alternative Green Scout, si è concluso con doppia vittoria del giovanissimo Alberto Volpato. La serie monomarca voluta dalla BRC, azienda leader negli impianti a gas per auto e riservata alle Kia Venga alimentate a GPL, ha visto il pilota torinese in arrivo dal karting, centrare due successi nelle sue prime due gare in macchina. In gara 1 Volpato ha preceduto sul traguardo la giovane bergamasca ex formulista Alessandra Brena ed il cuneese Diego servetti. In gara 2 il vincitore ha duellato a lungo con Gimmy Ghione, il noto inviato di “Striscia la Notizia” sempre combattivo ed abile, secondo al traguardo, davanti al gentleman campano Ferruccio Fontanella. Seconda prova il 24 giugno a Franciacorta.

Nella seconda gara della Carrera Cup Italia si è imposto Edoardo Piscopo (Petricorse Motorsport), che dopo essere partito al comando ha dominato la prova precedendo sotto alla bandiera a scacchi Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport) e il suo compagno di squadra Luigi Ferrara. Il leader del campionato Daniel Mancinelli (Mik Corse) è stato penalizzato nel post gara di 25 secondi concludendo in ottava posizione e retrocedendo in classifica generale in terza posizione alle spalle del nuovo leader Matteo Malucelli (Antonelli Motorsport), al comando con 52 punti.

Altra raffica di emozioni è arrivata per il numeroso pubblico del Mugello Circuit in gara 2 del MINI Rushour 2012. Il romano Fulvio Ferri è il quarto vincitore in quattro gare del MINI Rushour. Il portacolori  dell’Autoè by Progetto E20 è scattato dalla quinta posizione in griglia ed ha subito iniziato la sua rimonta in mezzo ad una accesa battaglia per le prime sei posizioni. Determinante la ripartenza dietro la safety car all’inizio dell’ultimo giro, quando il vincitore ha immediatamente allungato il passo, dietro di lui attacco deciso dell’altro capitolino Andrea Gagliardini, già secondo in gara 1 e nuovo leader del monomarca, che ha saputo concludere sul secondo gradino del podio, seguito dall’arrembante laziale del  Team Dinamic Promodrive e vincitore di gara 1 Ivan Tramontozzi. Prossimo round l’8 luglio al Misano World Circuit

Il giovane emiliano Alex Campani, su Abarth 695 Assetto Corse, ha vinto sul circuito del Mugello le due gare del primo appuntamento del Trofeo Abarth Selenia Europe, valido anche come seconda prova del Trofeo Abarth Selenia Italia. Grazie a questo risultato Campani si porta al comando delle due classifiche generali dei trofei che hanno come protagoniste le Abarth 695 Assetto Corse e le Abarth 500 Assetto Corse. Tra le Abarth 500 Assetto Corse, grazie al successo in Gara1 e al 3° posto in Gara2, l’italiano Tobias Tauber si porta al comando della classifica continentale, mentre in quella italiana è in testa il portoghese Jorge Rodrigues.
Prossima tappa all’Autodromo di Franciacorta il 24 giugno.

Data: 11 giu 2012 (13:40)