Stampa | Chiudi

» SIMONE FAGGIOLI VINCE PER L'OTTAVA VOLTA LA COPPA SELVA DI FASANO

Simone Faggioli, su Osella FA30, vince la Coppa Selva di Fasano aggiudicandosi il quinto round della serie Tricolore della Montagna. Christian Merli sempre al comando del campionato, davanti a Magliona e Faggioli.

Vince la Coppa Selva di Fasano Simone Faggioli, per la ottava volta nella sua fantastica carriera. Dopo essere stato il miglior nelle prove, il campione fiorentino taglia il traguardo per primo in entrambe le manche della gara, battendo i suoi avversari. Dopo aver rischiato grosso con una spigolata contro il rail d´uscita della "Yuppa" nella prima manche, il portacolori della Best Lap si è ripreso alla grande nella successiva demolendo il record del tracciato di gara che già gli apparteneva, portandolo a 2´05"62
" Ho sfiorato il rail e toccato con il cerchio il cordolo di cemento, ho avuto paura che si ripetesse Trento nel 2009 quando ho proseguito con la gomma afflosciata, quindi oggi ho rallentato. E´ stata proprio quella toccata a darmi la spinta per andar ancor più forte nella seconda salita. Una vittoria di squadra, che abbiamo costruito in pochissimi giorni".

Sin dalle prove Faggioli ha dato il forte messaggio di supremazia, blindando la prima posizione alla quale Carmelo Scaramozzino, Francesco Leogrande e Christian Merli hanno solo potuto sperare di avvicinare. Veloce e affidabile, il calabrese della Ionia Corse Sacarmozzino ha fatto segnare tempi di tutto rispetto con la Lola Zytek, unico pilota a bordo di una Formula 3000, chiudendo con un ritardo totale di 11"05.
Qualche secondo in più, rispetto il reggino, lo ha pagato l´idolo locale Francesco Leogrande all´esordio con la performante Osella FA30 rallentato dalle bizze della gestione elettronica del cambio al volante, che lo ha costretto a passare al comando.

E´ un quarto posto assoluto, abbinato alla affermazione nel Gruppo CN, che permette a Omar Magliona, Osella PA 21 Honda Ateneo, di mantenersi al secondo posto assoluto di campionato staccato di cinque lunghezze - considerando la somma dei migliori quattro risultati utili - da Christian Merli che conduce la graduatoria generale nonostante il ritiro nella seconda manche per un problema d´elettronica alla Radical Pro Sport Vimotorsport.

E´ il duello per la supremazia nel Gruppo CN che porta sia Magliona che Rosario Iaquinta ad occupare posizioni di vertice della Top Five della gara e di campionato. L´esperto calabrese della Publimedia ha lottato tenacemente con una Osella Honda nella versione meno recente di quella utilizzata dal rivale sardo, riuscendo a contenere il ritardo in tre secondi e tredici, ma piazzandosi alle sue spalle. Terzo tra le CN è il giovane siciliano della Catania Corse, Francesco Conticelli, che ha potuto pilotare una Osella con un motore più potente rispetto ai precedenti utilizzati classificandosi al nono posto assoluto in gara.

Sesto assoluto, ma primo della classe 2000 della E2M è il ragusano Samuele Cassibba, con una Formula Master, precedendo nella generale di gara la vera rivelazione della gara fasanese: Domenico Scola Jr. Il ventenne cosentino si è messo in evidenza guidando con decisione e sicurezza la Osella PA 21 Honda aggiudicandosi la gara della E2 B superando per poco più di un secondo l´esperto Giovanni Cassibba secondo di Gruppo con la Picchio P4/E2
Decimo assoluto e terzo della E2B è il siciliano Vincenzo Conticelli, in difficoltà col bilanciamento della Osella PA 30 nei colori Catania Corse.

Ignazio Cannavò della Autosport Abruzzo, si aggiudica la gara delle Gran Turismo, a bordo della Ferrari F430, mentre Piero Nappi vince il duello che lo ha opposto a Marco Gramenzi, aggiudicandosi la gara della E1 Italia. Il partenopeo con la Ferrari 550 è sempre stato al comando della categoria, nelle prove e nella gara, ma ha visto ridursi il vantaggio sino ai 2"15 finali sotto l´azione di recupero effettuata da Gramenzi che in progressione è andato a vincere la seconda manche arrivando ad insidiare la prima posizione di categoria con la Alfa Romeo 155 GTA che ha avuto problemi d´elettronica durante le prove. E´ terzo nella gara il bolognese Fulvio Giuliani, al volante della Lancia Delta ma utilizzando gomme usate, puntando ai punteggi per mantenersi al comando della classifica di campionato, ora in coabitazione con Gramenzi.

Usciti di scena Luca Cassol, Capitan Ventosa, e Luca Capuano è Flavio Montrucchio ad aggiudicarsi la gara degli attori che si sono cimentati al volante delle Seat Ibiza.

Classifica Assoluta Coppa Selva di Fasano:

1. Faggioli (Osella Fa30) in 4´13"92
2. Scaramozzino (Lola Zytek) a 11"05
3. Leogrande (Osella Fa30) a 13"02
4. Magliona (Osella Pa 21/S) a 23"54
5. Iaquinta (Osella Pa 21/S) a 27"07
6. Cassibba (Formula Master) a 27"27
7. Scola D Jr. (Osella Pa 21/S) a 27"75
8. Cassibba (Picchio P4/E2) a 28"81
9. Conticelli (Osella Pa 21 Evo) a 31"35
10. Conticelli (Osella Pa 30 Zytek) a 38"50

Assoluta CIVM: 1. Merli punti 41; 2. Magliona 36; 3. Faggioli 32; 4. Iaquinta 18,5; 5. Camarlinghi 16.
Gruppo Racing Start: 1. Chiavaroli punti 55,5; 2. Tacchini 45; 3. Loffredo 40,5.
Gruppo N: 1. Vardanega punti 57; 2. Montanaro 41,5; 3. Regis 31,5.
Gruppo A: 1. Sambuco punti 55,5; 2. Bicciato 43,5; 3. D´Amico 37,5.
Gruppo E1 Italia: 1. Giuliani e Gramenzi punti 50,5; 3. Nappi 39,5.
Gruppo E1 Superstars: 1. Antonicelli punti 33; 2. Pancotti 15.
Gruppo GT: 1. Cannavò punti 50; 2. Forato 43,5.
Gruppo CN: 1. Magliona punti 60; 2. Iaquinta 46; 3. F. Conticelli 19.
Gruppo E2B: 1. Merli punti 60; 2. G. Cassibba 27,5; 3. Bottura 23,5.
Gruppo E2M: 1. Faggioli e S. Cassibba punti 30; 3. Pedrotti 25,5.
Under 25: 1. S Cassibba punti 30; 2. F. Conticelli 19; 3. Rea 18,5.
Dame: 1. Broccolini punti 35; 2. Croce 14.

Data: 11 giu 2012 (14:07)